Campaign on the rights of woman survivors of violence and their children to access support and protection 


IMPEGNATI A SOSTENERE I PRINCÌPI FONDAMENTALI DELLA NOSTRA CAMPAGNA


1. I diritti delle donne sono diritti umani. Qualsiasi donna vittima di violenza dovrebbe essere in grado di avere libero accesso a protezione, sostegno e servizi.

2. La protezione e la sicurezza al primo posto. Nessuna donna dovrebbe essere allontanata da un centro di accoglienza perché priva di documenti. Tutte le donne dovrebbero essere in grado di rivolgersi al sistema giudiziario per chiedere aiuto, con sicurezza e senza paura.

3. Offrire una via d'uscita e una strada  da seguire. Le leggi e le politiche migratorie sono spesso un ostacolo e aumentano il rischio di violenza contro le donne. Sradicare la violenza contro le donne non significa solo offrire  protezione e sostegno, ma anche garantirne l'autonomia e indipendenza.

4. Solidarietà contro le discriminazioni. Le leggi, le politiche e le pratiche che limitano l'accesso delle donne migranti ai servizi sono discriminatorie. Ció viola i valori femministi e riflette forme istituzionalizzate di discriminazione che dovremmo tutti respingere.


E ora? - Fai il prossimo passo

OGNUNO DI NOI
  • Opponiti al razzismo e alla crescente tendenza a stigmatizzare e de-umanizzare i migranti, riconoscendo la dimensione e l´impatto sessuati della retorica prevalente e delle politiche sulla migrazione.

  • Unisciti alla lotta delle donne migranti, abbracciando un´agenda che sia intersezionale, per contribuire a migliorare la condizione delle migranti irregolari sostenendo la loro causa, i loro diritti, e i loro tentativi di mobilitazione.

  • Impegnati nell´educare ai diritti umani di modo da aumentare la consapevolezza popolare sulla situazione delle donne migranti e di quelle che affrontano diverse forme intersezionali di discriminazione. In tal modo contribuirai anche alla promozione di nuovi modi per sostenere concretamente i loro diritti e i loro bisogni.
AUTORITA ISTITUZIONALI
  • Anteponete i diritti delle donne ai controlli sull´immigrazione. Create una chiara separazione tra le misure sull´immigrazione e la fornitura di servizi di base (case, assistenza sanitaria, servizi specializzati, applicazione della legge) necessari a garantire la sicurezza e l´autonomia delle donne, promuovere la loro fiducia nelle istituzioni pubbliche e incoraggiare la denuncia delle violenze.

  • Assicurate finanziamenti adeguati alle organizzazioni che offrono supporto alle donne sopravvissute alla violenza; create meccanismi per garantire finanziamenti piú inclusivi e non discriminatori (non legati alla condizione di migranti o ad altre condizioni peculiari).

  • Create vie legali affinché le donne possano ottenere, o mantenere/conservare, un permesso di soggiorno, di modo che lo status di irregolaritá non costituisca un ostacolo alla loro sicurezza.

  • Depenalizzate le misure di assistenza per i migranti irregolari.

  • Prendete provvedimenti per aumentare la diversificazione della forza lavoro (inclusi i servizi pubblici) di modo che possa rappresentare meglio la popolazione che essa serve.
ORGANIZZAZIONI PER I DIRITTI DEI MIGRANTI
  • Rinforzate le organizzazioni di donne cosí che queste possano offrire servizi equi e di qualitá a tutte le donne; assicuratevi che tali organizzazioni siano a conoscenza delle sfide specifiche a cui sono sottoposte le migranti irregolari.
ORGANIZZAZIONI DI DONNE, CENTRI DI ACCOGLIENZA, ENTI EROGATORI DI SERVIZI
  • Collaborate con organizzazioni gestite da migranti che lavorano in maniera diretta con le donne migrant.

  • Sviluppate e promuovete un´etica della cura che integri principi femministi con imperativi etici e che assicuri inclusivitá e promuova solidarietá di genere.

  • Unitevi alle forze che sfidano le strutture prevalenti che si pongono in contrasto con i vostri valori imponendovi decisioni riguardo a quali soggetti poter accogliere.

  • Integrate nel personale donne provenienti da diversi contesti, di modo da disporre di uno staff informato e sensibile nei confronti della situazione e dei bisogni delle donne migranti.